eng
Street art

Italian Graffiti - Garbatella

a cura di
GreenGraffiti

I luoghi della Street Art a Roma

Street art a Garbatella

Eccoci al nostro secondo appuntamento dedicato al mondo della street art a Roma, con un approfondimento su uno dei quartieri che più amiamo della Capitale, la Garbatella.

Costruita sul modello inglese delle Città Giardino, la Garbatella è un quartiere popolare che da poco ha festeggiato i suoi 100 anni. Bellissima, architettonicamente molto uniforme e caratterizzata da spazi pubblici condivisi, il quartiere è un susseguirsi di orti, cortili, stenditoi, botteghe e giardini.

Uno dei primi grandi interventi murali è stato realizzato in occasione dell’Outdoor Urban Art Festival nel 2013 da Sten&Lex in via Caffaro, sulla stessa superficie che aveva ospitato tre anni prima un’altra opera del duo, cancellata purtroppo molto in fretta dalle intemperie.

Sten&Lex

Oltre allo stile riconoscibile dei due artisti, l’enorme installazione vanta il primato di essere la prima opera di street art a Roma ad essere realizzata tramite crowdfunding, ulteriore indice di quanto questa forma di arte urbana sia amata e desiderata dalle persone.

Un’opera geometrica, quasi monocromatica, in cui linee, cerchi e righe si susseguono come in una melodia.

Recentemente, si è tornato a parlare di street art a Garbatella grazie al Festival Muri Sicuri, nato dopo il terremoto che ha colpito il centro Italia nel 2016. Alcune guide turistiche hanno infatti deciso di finanziare opere di street art a Roma e di offrire tour per raccogliere fondi da destinare alla ricostruzione dei muri distrutti dal sisma.

Tra le opere realizzate segnaliamo quella di Via Passino, terminata da Flavio Solo e Diamond poco prima dell’inizio del lockdown 2020 e di conseguenza poco conosciuta persino tra i romani. 

Si chiama “Oh my darling Clementine” ed è un ritratto in stile liberty di Clementina Eusebi, figlia dell’ostessa Maddalena Garbata, da cui il quartiere prende il nome.

Garbatella Clementine
Solo e Diamond

Sempre nel 2020, per celebrare il centenario del quartiere, un altro street artist è stato chiamato a ricordare un importante aspetto della storia di Garbatella: il suo passato antifascista. In Piazza Bartolomeo Romano il giovane Francesco “Shemo” Pogliaghi ha ritratto con uno stile poetico e toccante Enrico Mancini, partigiano ucciso alle Fosse Ardeatine.

Francesco Pogliaghi

To be continued...

#StreetArtRoma

#ItalianGraffiti

No items found.

Post Correlati

Contattaci!

Grazie! il modulo è stato correttamente inviato.
Oops! Something went wrong while submitting the form.